Ora disponibile: FineReader 15

Con la nuova versione 15, il celebre software FineReader completa la sua trasformazione da OCR a PDF Editor. Infatti, le principali novità di FineReader non riguardano la parte di riconoscimento di testo ma interamente le funzionalità di modifica di documenti PDF con le quali FineReader diventa una vera alternativa ad Adobe Acrobat.

Interfaccia FineReader 15

In primis, FineReader 15 si propone come visualizzatore PDF con funzioni per aggiungere dei contenuti alla pagina PDF, come ad esempio filigrana, timbratura, note, censura e firma. Per alcune di queste funzioni, tipo la censura, il PDF non può contenere la sola immagine scansionata del testo ma necessita delle singole parole in modo di poterle selezionare singolarmente per poi censurarle. È qui che interviene la classica funzione OCR che trasforma in tempo reale la foto del testo in parole interpretabili dal computer e quindi selezionabili. All’aggiunta di contenuti, funzionalità presente in parecchi software come ad esempio Foxit Reader, eravamo comunque già arrivati con la versione 14 di FineReader.

Le novità di FineReader 15 si svelano quando andiamo a modificare i contenuti del PDF. Cliccando sull’apposito pulsante Modifica, FineReader analizza il contenuto della pagina distinguendo paragrafi di testo da immagini e trasformando gli elementi individuati in dei livelli ridimensionabili, con e senza mantenimento della proporzione, e spostabili, sia in modo orizzontale e verticale sia a livello di sovvraposizione.

Barra degli strumenti di modifica testo PDF

Modificabile diventa ovviamente anche il testo contenuto nel relativo livello. Selezionandolo possiamo cambiare le singole parole o la loro formattazione, come ad esempio i caratteri, la dimensione, il colore e l’allineamento. Quindi, possiamo liberamente riarrangiare i contenuti del documento PDF e lavorare come se fossimo redattando un documento Word.

La funzionalità di FineReader 15 si completa con le funzioni ben note di scansione per documenti cartacei e di salvataggio file. Quest’ultimo ci permette di salvare il nostro documento in formato PDF e PDF/A, ma anche in altri formati standard, come ad esempio Word o Excel, e quindi fungendo da vero e proprio convertitore da PDF in DOCX e XLSX.

Per chi necessita utilizzare la classica funzione OCR di FineReader 15 consigliamo la creazione di un collegamento diretto al relativo file eseguibile senza passare dalla finestra principale del PDF Editor, come descritto nell’articolo Come avviare direttamente l’interfaccia OCR.

> depliant FineReader 15

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...